Cronologia

Il primo marzo 2005 è stato fondato il Comitato di coordinamento tra le commissioni dell'Ingegneria dell'Informazione e delle Telecomunicazioni degli Ordini degli Ingegneri di Bologna, Milano, Trento e Verona. Il comitato è aperto a commissioni di altri Ordini disposte a collaborare.

Attualmente aderiscono circa 80 Ordini Provinciali. Il loro elenco aggiornato degli Ordini si trova nell'area riservata del nostro sito collaboarativo.

In data 10 dicembre 2007 ha aderito il Consiglio Nazionale degli Ingegneri.

A disposizione di tutti i membri delle Commissioni del terzo settore è attiva una mailing list. Attualmento conta circa 200 iscritti.

Scopi e attività

  • Il Comitato ha funzioni consultive per il C.N.I. e per gli Ordini aderenti.
  • L’interazione con gli Ordini si espleta attraverso proposte formulate alle singole Commissioni, che si faranno carico del rapporto con l'Ordine di appartenenza.
  • Per questioni di interesse nazionale, il Comitato formula le sue proposte direttamente al C.N.I.
  • Scopo del comitato è favorire lo scambio di informazioni tra le Commissioni al fine di:
    • Promuovere la figura dell'ingegnere dell'Informazione
    • Fungere da osservatorio sulle tecnologie e sul mercato
    • Interpretare in modo omogeneo le leggi ed i regolamenti che riguardano il settore e, quando possibile e necessario, sollecitare gli Ordini ad intervenire in modo migliorativo
    • Ampliare la possibilità di scambio di risultati di ricerche, materiale didattico e docenti per corsi, convegni e seminari utili alla categoria, evitando duplicazione di sforzi
    • Dare il necessario e richiesto supporto agli Ordini Provinciali che non hanno ancora istituito commissioni specifiche del settore
    • Mettere a punto modalità di comunicazione telematica che possano essere utili anche alle commissioni degli altri settori dell'Ingegneria
    • Attuare una politica omogenea nel campo della contrattualistica, dei rapporti con il committente in generale e delle tariffe

Principali attività svolte

  • Progetto PEC e firma digitale per gli iscritti
    Con la consulenza del CNII il Consiglio Nazionale degli Ingegneri nel 2010 ha siglato una convenzione per dare a tutti gli iscritti, senza alcun onere per gli stessi, la casella di Posta Elettronica Certificata, che tutti i professionisti devono avere per legge. Il progetto è proseguito con la convenzione per la firma digitale con attestazione di ruolo. Inoltre sono state pubblicate nel sito del CNII informazioni utili agli Ordini Provinciali e agli ingegneri iscritti agli Ordini. Inoltre nel 2011 il Consiglio Nazionale degli Ingegneri ha siglato una convenzione per la firma digitale con attestazione di ruolo per gli iscritti.
  • Sondaggio sullo stato di informatizzazione degli Ordini
    Il sondaggio è stato realizzato con lo scopo di dare agli Ordini uno strumento idoneo per migliorare i propri servizi, condividendo esperienze e realizzando sinergie. L'indagine si è svolta tramite un questionario sottoposto agli Ordini alla fine di febbraio 2010, più di un terzo dei 106 Ordini Provinciali ha risposto entro i termini prefissati per poter elaborare i dati fornendo un campione altamente significativo. Tutto il lavoro è stato svolto da volontari del CNII, a costo zero per gli Ordini e per il Consiglio Nazionale degli Ingegneri. Una sintesi dei risultati è stata pubblicata nel numero di settembre 2011 della Rivista dell'Ordine Degli Ingegneri della Provincia di Milano.
  • Richiesta di una riserva di legge per l'ICT
    Il CNII ha ottenuto che nella mozione del Congresso degli Ingegneri del 2011 venisse inserita la proposta di inserire la “riserva” per gli ingegneri dell'informazione all'interno della riforma dell'ordinamento che la categoria intende presentare al governo.
  • Tariffe informatiche
    Il CNII ha predisposto un modello di tariffe ICT, che viene proposto agli Ordini interessati.
  • Consultazione pubblica online sul cloud computing
    il CNII ha partecipato con le sue ossevazioni.
  • Partecipazione di relatori a convegni organizzati dagli Ordini e dal CNI
    • 25 maggio 2007: primo Workshop EUCIP in collaborazione con l'AICA a Milano
    • 30 maggio 2007: secondo Workshop EUCIP in collaborazione con l'AICA a Napoli
    • 14 settembre 2007 : terzo Workshop EUCIP in collaborazione con l'AICA ad Agrigento
    • 3 luglio 2009: Convegno “Progettazione e realizzazione di infrastrutture informatiche” organizzato dall'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Lecce
    • 22 gennaio 2010: Convegno “La PEC e la firma digitale: dubbi e risposte” organizzato a Milano insieme all'Ordine degli Ingengeri della provincia di Milano ed al Consiglio Nazionale degli Ingegneri
    • 11 febbraio 2011 Convegno “L'ingegneria dell'Informazione: progettare in sicurezza la qualità della vita” organizzato dall'Ordine degli Ingegneri della provincia di Firenze con il patrocinio del Consiglio Nazionale degli Ingegneri
    • 22 marzo 2011 Presentazione del progetto ItaliaSicur@ Il progetto è stato presentatato con un convegno presso la Sala delle Conferenze Camera dei Deputati, Roma. Al termine del convegno è stato firmato l'accordo tra CNI, FUB e DigitPA
    • 6 aprile 2011 – Workshop “Lo sviluppo professionale dell’Ingegnere dell’Informa zione “ Organizzato dall'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli presso la Facoltà d’Ingegneria Università degli Studi di Napoli Federico II.
    • 24 giugno 2011 – Convegno: IL RUOLO DELL’INGEGNERE DELL’INFORMAZIONE: Sicurezza, Professionalità e Riforma delle Professioni Organizzato dall'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Palermo con la Provincia Regionale di Palermo presso il Palazzo Comitini – “Sala Martorana”
    • 1 luglio 2011 Incontro precongressuale sul tema sicurezza ICT Svoltosi durante l'Assemblea dei Presidenti presso la sala Capranichetta (Roma),
    • 8 settembre 2011 3^ Sessione INGEGNERIA DELL’INFORMAZIONE Tavola rotonda: La sicurezza dell’ICT: il ruolo dell’Ingegnere dell’informazione Nell'ambito del 56mo Congresso degli Ingegneri tenutosi a Bari Preparazione del documento programmatico degli ingegneri dell'Informazione

Principali attività in corso

Progetto Italia sicur@
Il progetto denominato Italia Sicur@, varato dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI) e dalla Fondazione Ugo Bordoni (FUB), e patrocinato dal Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, è stato sviluppato al fine di monitorare e intervenire efficacemente sui livelli di sicurezza informatica della Pubblica Amministrazione, con particolare riferimento alle Amministrazioni locali. E' stato costituito un tavolo di lavoro al quale partecipano: Roberto Brandi, Enrico Mariani, Alessandro Astorino, Stefano Zanero, Vincenzo Tizzani per il CNI, Franco Guida per FUB e Gabriele Cicognani per DigitPA.

Ulteriori rapporti con DigitPA

  • Pareri su documenti
  • Partecipazione ai gruppi di lavoro

Sperimentazione pratica dell'utilizzo della firma digitale con attestazione di ruolo.
E' stato fatto un accordo CNI – DigitPA – Regione Lombardia – Assobeton – Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano per attivare un progetto sperimentale per l’utilizzo congiunto di firma digitale, attestazione di ruolo e PEC nelle interazioni tra PA lombarda, Assobeton e l’Ordine degli Ingegneri di Milano. Il fine della sperimentazione è la semplificazione e la razionalizzazione le pratiche edilizie utilizzando la trasmissione e la firma digitale dei documenti.

Azioni per sensibilizzare le P.A. nei riguardi dell'Ingegneria dell'informazione.
Queste azioni, basata su una attività continua di osservazione, hanno già ottenuto risultati concreti, soprattutto con l'inclusione di attività proprie dell'Ingegneria dell'Informazione nei bandi per l'assegnazione di incarichi al di sotto dei 100 000 Euro.

Collaborazione con GII (gruppo di ingegneria informatica).
Riteniamo strategici i rapporti con i nostri omologhi nel mondo Universitario. In particolare ci stiamo occupando insieme di certificazioni e rapporti con AICA. In questo ambito il nostro presidente è stato invitato al partecipare con una relazione all'Assemblea del GII del 28 settembre 2010.

Gruppi di lavoro in corso

  • Proposta di Legge per i Sistemi Informatici
  • PEC e firma digitale
  • Metodi e Procedure dell’Ingegnere dell’Informazione
  • Contrattualistica e tariffe
  • Riforma delle professioni
  • Figure professionali del Settore dell'Informazione
  • Strategia volta a modificare le leggi esistenti che regolano l'attività degli ingegneri

Gruppi di lavoro permanenti

  • Comitato di Redazione
  • Comunicazione
  • Osservatorio dei progetti e degli incarichi professionali ICT nella PA

Cronologia

1998 Progetto MI-TO: collaborazione tra commissioni Milano e Torino

2002 Visita ing. Forni e ing. Tizzani (Bologna) a Milano

gennaio 2004 Incontro a Bologna: Bologna (Tizzani e Forni), Milano (Mariani), Trento (Gelpi), Verona (Tomazzoli)

1 marzo 2005 Fondazione del comitato (presso l'Ordine degli Ingegneri della provincia di Milano)

Febbraio 2006 - Primi contatti con Roma (Alessandroni), che aveva un progetto analogo.

5 aprile 2006 - prima riunione semestrale a Milano, con osservatori dagli Ordini di Roma e Monza e Brianza - Stesura del regolamento

7 settembre 2006 - Intervento di Mariani al Congresso di Treviso – Riunione degli Ingegneri del terzo settore

19 ottobre 2006 - seconda riunione semestrale a Roma – formazione di gruppi di lavoro

25 maggio 2007 - terza riunione semestrale a Milano, primo Workshop EUCIP in collaborazione con l'AICA

13-14 settembre 2007 - Congresso di Agrigento - riunione degli Ingegneri dell'Informazione - Inserimento nella Mozione del Congresso dell'impegno a valorizzare, riconoscendone formalmente il ruolo, la figura dell’ingegnere che opera nel settore dell’informazione e in particolare della sicurezza informatica - Contatti con il Presidente, ing. Stefanelli, per il riconoscimento del ruolo del comitato nell'ambito del CNI.

13 ottobre 2007 - quarta riunione semestrale ad Ancona - Preparazione di 5 proposte operative.

15 ottobre 2007 - presentazione all'ing. Stefanelli, Presidente del C.N.I. delle proposte operative

10 dicembre 2007 - Ingresso di un rappresentante del C.N.I. (ing. Brandi, delegato per il settore Informazione) nel Comitato

9 febbraio 2008 - Riunione presso il C.N.I. a Roma - Definizione del ruolo consultivo del Comitato per il C.N.I.

24 maggio 2008 - quinta riunione semestrale a Napoli - Approvazione del nuovo Statuto e del nuovo Regolamento Luglio 2008 - Rubrica fissa sull'Ingegnere Italiano.

Settembre 2008 - Congresso della Spezia - Inserimento nella mozione del Congresso dell'impegno del CNI per la stesura di un progetto di legge per la regolamentazione delle attività dell'Ingegneria dell'Informazione.

18 ottobre 2008 - Sesta riunione semestrale a Torino - Approvazione della lettera per le amministrazioni pubbliche e delle modalità di spedizione. Deciso il passaggio da 2 a 3 riunioni annuali.

23 gennaio 2009 - Incontro con il Presidente del CNIPA, prof. Pistella, dell'ing. Stefanelli, Presidente del CNI, ing. Brandi, Segretario del CNI e ing. Mariani, Presidente del CNII.

Febbraio 2009 - Richiesta alle competenti Commissioni del Senato di modifica del DDL 1167

28 febbraio 2009 - Settima riunione a Verona - Proposta di uno studio di fattibilità per un servizio tipo Notartel - Test su Ordini pilota del sondaggio sull'informatizzazione - Formazione di nuovi gruppi di lavoro.

Aprile 2009 - Predisposizione, insieme al CNI, di un fac-simile di lettera per sollecitare le pubbliche Amministrazioni ad assegnare le attività del "settore dell'Informazione" ad ingegneri iscritti all'Albo, come previsto dalla legge 328 anzichè ad "esperti" individuati in modo arbitrario.

4 luglio 2009 - Ottava riunione a Lecce con la presenza del Presidente del C.N.I. ing. Paolo Stefanelli

23 gennaio 2010 - Nona riunione a Milano con le elezioni per il rinnovo delle cariche: Presidente: Vicepresidenti: Segretario: Addetto alle comunicazioni interne: Addetto ai rapporti con le PA: Enrico Pio Mariani Alessandro Alessandroni e Alfredo Cafasso Vitale Vincenzo Tizzani Andrea Gelpi Alessandro Astorino

3 luglio 2010 - Decima riunione a Roma - Parere del Centro Studi su Proposta di legge per sistemi informativi - Presentazione del progetto ItaliaSicur@

Settembre 2010 - 55 Congresso (Torino) - Inserimento nel documento conclusivo del Congresso del richiamo all’attenzione del legislatore sulla necessità di rivedere e ampliare l’attuale insieme di attività coperte da riserva di legge, in particolare per l'ingegneria dell’informazione.

12 febbraio 2011 - Undicesima riunione a Firenze con la partecipazione di oltre 60 delegati, vari membri del CNI e Presidenti di Ordini Provinciali. Approvazione del nuovo regolamento dei gruppidi lavoro, presentazione dei risultati sul sondaggio sull'informatizzazione degli Ordini, proposta di stesura di un documento programmatico.

25 giugno 2011 – Dodicesima riunione a Palermo, istituzione di nuovi gruppi di lavoro, richiesta della “riserva di legge”, preparazione per il 56mo Congresso

Da 2011 al febbraio 2012 - Nessun evento: rinnovo del CNI

30 marzo 2012 – Tredicesima riunione - Roma presso il CNI

19 maggio 2012 – Quattordicesima riunione – Fermo.

13 settembre 2012 – Congresso di Rimini

16 marzo 2013 – Riunione Bologna

1 febbraio 2014 – Riunione Roma presso CNI

22 novembre 2014 – Quindicesima riunione – Lecco

Nel 2014 si sono incominciati a cogliere i frutti degli sforzi dei due anni precedenti. Partecipiamo al comitato CEN/PC 428 "Professions for Information and Communication Technologies" che tradurrà a livello Europeo la norma UNI 11506. Anche grazie al nostro impegno la norma non conterrà alcun accenno alle professioni non regolamentate. Bruno Lo Torto è stato nominato consigliere del Centro Studi del CNI, grazie alla rinuncia del suo Presidente Gianni Margiotta. Abbiamo partecipato a convegni col preciso scopo di evidenziare il valore aggiunto dato dall'appartenenza ad una professione ordinistica. Citiamo in particolare: Modena – 10 giugno - " La progettazione dei sistemi informatizzati" Perugia – 26 giugno - "Il regolamnento per la determinazione dei corrispettivi per l'affidamento dei servizi di architettura ed ingegneria" Ancona – 6 novembre - "Competenze ICT e scenari futuri tra Italia ed Europa"